mercoledì 9 maggio 2018

Quando i soldi sono tutto.

- Quando i soldi sono tutto, per essi non si guarda in faccia a nessuno.
Anzi, quelli che ci ricordano di avere una coscienza, ci stanno sui coglioni.
Quindi: si bara, si ruba, si truffa, ci si ingegna a inventare ogni possibile scusa e opportunità per arraffare soldi e quanto altro. Una società modellata secondo Caino che priva, miliardi di persone, anche del cibo per sostenersi.
La vita non vale più niente; si vive e si muore per un nonnulla. Siamo tanti, siamo troppi e, tutti, vorremmo avere ogni ben di dio. Si dice così vero?
I più assatanati sono quelli vissuti nei paradisi del comunismo ateo e ignavo.
Ferocia, violenza, sono le stimmate di questa gente dedita a ogni tipo di commercio. Poi, non essendoci più nemmeno l'Isola che non c'è, ti basta approdare lontano da questo assurdo consumismo e, ti pare, un paradiso.


#Hola, grande amico di una vita.
Vederti costretto a #ritornare mi ha lasciato l'amaro in bocca. Il social è un ripiego, come dici sempre tu. Ora è tutto là. Oltre a quello che la gente condivide in Rete pare non esista altro. Non vivono, non parlano, non si incontrano. Scopano perfino online. Tra un pò pianteranno un paio di elettrodi sul cranio dei neonati e li lasceranno connessi dalla culla alla tomba.
E tu, con il tuo mesto sorriso, a dirmi: Vieni, dai, camminiamo.
GRAZIE DI ESISTERE.
Teresa G.C.


Teresa G. C.   Santa Cruz de Tenerife 
9 maggio 2018

Nessun commento:

Posta un commento