venerdì 22 giugno 2018

I rimpianti di un povero cristiano

I rimpianti di un povero cristiano.
- Sono nato in terra d'Abruzzo; in un piccolissimo paesino con una storia millenaria. Sin da bambino conoscevo la storia dei miei luoghi e antenati. I racconti di guerra del nonno e di mio padre. I libri di Ignazio #Silone che ancora tengo sul comodino. C'erano dei punti di riferimento certi: l'Enel ti forniva l'energia elettrica; conoscevo tutti gli operai che stendevano i cavi sui tralicci. A volte, li invidiavo pure. C'erano le Poste Italiane: una vera Istituzione. Si andava a versare i risparmi sui libretti con la foto del Seminatore. Erano tutti molto seri. Anche il Postino che, ogni tanto, ti portava una cartolina dall'America. L'Acqua del Ruzzo era la migliore del mondo.
 C'era la S I P  Società Italiana per l'esercizio telefonico: un lusso per noi. Svolgevano bene il loro lavoro. Erano molto professionali. Sono cresciuto con questi #miti. E li ho tenuti vivi e attivi dentro di me sino a quando ho potuto.
Ora, dopo questa tecnologia, queste innovazioni che ci dovrebbero migliorare l'esistenza e che, in realtà, ce la stanno rovinando, ho dei grandi rimpianti.
Sono stato un precursore di ogni tecnologia; sempre un passo avanti. E' stato l'errore più grande della mia vita.
Con le grandi manovre ( ruberie ) se ne andò a farsi friggere la neo nata Telecom Italia: uno sfacelo. Con la Rete Internet cominciarono i primi grandi guai. I virus fecero più danni che due guerre mondiali. E lo fanno ancora. La privacy andò a farsi benedire. Come il merito e la professionalità. Tutto azzerato.
Cominciava l'Era del Cazzaro; del Parolaio Rosso o Verde che sia.
Le proteste si arenavano davanti a quel muro tanto decantato dai Pink Floyd.
Era finita un'epoca. La migliore vissuta da tutta l'Umanità.
Avere a che fare, oggi, con gli infiniti e inutili Carrozzoni vuoti ti lascia un senso di amaro. Come è stato possibile?
Ma si può davvero vivere così?
N.B. Oggi ho dovuto denunciare POSTE MOBILE per l'ennesimo furto e truffa aggravata. Io cittadino, costretto a citare lo Stato Ladrone?
Credo di essere a fine corsa.
Anche se, leggendo il giornale, mi accorgo che il 90% dei cittadini non hanno più alcun senso dello Stato e delle Istituzioni. Chiudiamole.
Ricominciamo daccapo. Una Italia Federale che raggruppa tutti i land.
Finché ognuno torni a sentirsi parte di qualcosa.
L'italia non esiste più.
G.R.


mercoledì 20 giugno 2018

UNA MASSA DI CIALTRONI

UNA MASSA DI CIALTRONI.
Oggi, per l'ennesima volta, mi sono scontrato con il Potere Occulto.
Quello #strisciante, #perverso, #abominevole: - la burocrazia di Stato.
Una vera palla al piede per il Paese e i suoi inermi cittadini; mi chiedevo quale Concorso fanno per selezionare i cervelli più desueti dello Stivale.
Molti si sono arresi e si vede; vanno in giro senza patente, senza assicurazione e senza documenti. Tanti non hanno nemmeno più l'idea dello Stato. Qualcosa di astratto da cui stare alla larga.
Nel frattempo fioccano le installazioni delle Super Telecamere che vedono e controllano tutto il gregge: targhe, revisioni, assicurazioni ecc.
Il rapporto Stato - Cittadino è arrivato al punto zero.
Se il cambiamento è questo, abbiamo sbagliato tutto.
Questa gente va solo giustiziata.
Per Crimini contro l'Umanità.
G.R.


#IGNAVI & RACCOMANDATI AL POTERE.

#IGNAVI & RACCOMANDATI AL POTERE.
#Giggino Di Maio, accogliendo la nostra proposta, ha deciso di far censire i #raccomandati #fannulloni. Certamente, non riuscirà a censire gli #Ignavi: i peggiori elementi sulla faccia della Terra che, Partiti e Sindacati, hanno immesso a frotte nella P.A. per paralizzarla in caso di perdita del loro immondo Potere.
Ovunque c'è lo Stato ( i Partiti ) è solo fallimento totale: Alitalia, Enel, Telecom, Banche, Poste, Poste Mobile, Enti Carrozzoni a migliaia, Imprese di Stato Fasulle. Questa gentaglia, priva di ogni merito, ha invaso le nostre vite con lo scopo di renderci la vita un Inferno. E, il bello è che li paghiamo noi. Questi viscidi serpenti a sonagli. Questa sordida umanità che, a fine turno, se ne tornano a casa contenti di aver reso le nostre vita una merda.
Per completare un " cambio di residenza " ( documenti alla mano ) impiegano quasi un anno solare. Infatti, solo dopo quasi un anno, e tremila solleciti, la Motorizzazione ti invia la Pacht con i nuovi dati per la Patente di guida.
Manco nel #Burundi accade questo. Solo nel nostro Maledetto Paese.
Te ne vai in giro firmando centinaia di carte " attestando " e firmando che esisti. La ex Ministra Madia dovrebbe essere lapidata per tutto il Male commesso durante la sua gestione. Un Orrore che si aggiunge agli Orrori di sempre.
Sui tempi della Giustizia, stendiamo un velo pietoso. Come sulla Sanità Pubblica che ha ridotto gli Ospedali a dei veri e propri Lazzaretti di Manzoniana memoria.
G.R.


lunedì 18 giugno 2018

IGNAVI & LAZZARONI: NEMICI DELL'UMANITA'

#Buona giornata a tutti Voi.
Nessuno di noi s'alza la mattina volendo scassare i " gabbasizi " a questa dolente e ignava umanità. Ma, se hai un'attività, hai bisogno di recarti presso un Ufficio Pubblico o un Ospedale, allora la tua giornata sarà una merda.
Combattiamo, da sempre, Ignavi & Lazzaroni.
Vale sempre la pena di combattere per qualcosa in cui credi. Combattere non significa fare necessariamente una guerra, a volte serve una momentanea ritirata.
Appunto.

#BANDOLEROS

#BANDOLEROS.
- Nella P.A. sta accadendo qualcosa che, more solito, mette a rischio la stessa sopravvivenza della civile convivenza. Con la sconfitta dei loro Padroni, e datori di lavoro, la P.A. sembra bloccata. Quasi in sciopero silenzioso.
Qualsiasi cosa attendi, o cerchi, anche ai tanti Numeri Verdi, non ti risponde nessuno. La scusa, seppur banale, è sempre la stessa: linee sovraffollate.
Avendo perso i loro referenti, i burocrati di ogni grado si sentono autorizzati al boicottaggio e all'Ignavia.
La riflessione è necessaria: seppur si sono insediati dei Nuovi Generali, validi e volenterosi, dove andranno senza alcun esercito che li supporti?
Le Aziende pubbliche sono uno scempio; quelli che ci lavorano sono anche peggio. Perché, pur essendo pagati dai cittadini, li boicottano in ogni modo possibile. Ricorrendo ad ogni scusa.
Altrove, più che impiegati, li chiamerebbero #Bandoleros: cioè #Banditi.
G.R.


#Siamo tutti #Briganti?

#Siamo tutti #Briganti?
Briganti e banditi si possono trovare in quasi tutte le parti del mondo e sono esistiti praticamente in tutte le età. Se li lasciarono dietro, nella loro scia tumultuosa, le guerre e le rivoluzioni; la povertà sembrava generarli dal suolo, e dovunque l'autorità dello Stato vacillasse, quelli spuntavano da tutte le parti, poiché erano loro medesimi dei piccoli Stati che prendevano a fare guerre private per conto proprio, come diceva il Machiavelli. In certo modo confermavano il bisogno che ha l'uomo di vivere nello Stato, perché quando la forma vera e propria dello Stato scompare, prende vita quel fenomeno che lo imita e lo copia con pessimi risultati: il brigantaggio.
Credo che la ragione di ciò stia nel fatto che gli Italiani hanno idealizzato il #brigante. Per loro il brigante è il prodotto dell'ingiustizia. Non esiste quasi epoca della storia né regione italiana che non abbia avuto i propri fuorilegge, sempre benvoluti.
Questi banditi ( anche della parola ) erano - e sono - in generale, tipi ignoranti, rozzi, in alcuno casi sciocchi e pazzi, spesso crudeli e non di rado codardi.
Ma le masse italiane dei poveri e dei diseredati, li hanno idolatrati e hanno amato teneramente il brigante perché ha il coraggio di tagliare i ponti con le ipocrisie sociali e non accetta la legge del ricco e del potente.
G.R.